Mettiamo a disposizione di tutti un esempio di relazione finale

sostegno - relazione finale

Come si realizza una relazione di fine anno relativo un allievo con disabilità?

Noi di www.docentidisostegno.it con la speranza di fare cosa gradita ne abbiamo predisposta una immaginando il caso di una studentessa che chiameremo “G”. Come abbiamo già scritto in un precedente articolo (leggi l’articolo) è fondamentale descrivere il tipo di strumento adottato, ovvero la programmazione che ha seguito la studentessa durante l’anno scolastico.

Altrettanto importante è descrivere la crescita dell’allieva, le difficoltà riscontrate durante l’anno scolastico, ad esempio si può scrivere: la principale difficoltà che si è riscontrata ad inizio anno scolastico, è stata comprendere la metodologia più adeguata per orientare l’azione didattica ed educativa in maniera proficua e produttiva. I contenuti sono stati proposti con il metodo della lezione frontale, cercando di favorire la stimolazione alla riflessione e alle considerazioni personali.
L’insegnante di sostegno ha lasciato molta autonomia nell’organizzazione dello studio, ma l’alunna dopo il primo breve periodo produttivo ha mostrato scarsa autonomia e un metodo di lavoro dispersivo e incostante. Sono stati talvolta strutturati percorsi didattici facilitati per permettere una immediata comprensione di quelle materie verso le quali l’alunna presentava maggiori difficoltà di apprendimento.
L’intervento educativo si è rivolto principalmente all’insegnamento di abilità di autoregolazione per rimediare alle difficoltà che l’alunna incontra nell’agire correttamente senza una continua supervisione esterna.
Si è cercato di coinvolgere l’alunna riguardo gli obiettivi educativi e didattici della classe, ma spesso dimostrava insofferenza per le sollecitazioni dell’insegnante di sostegno.
La riduzione e la semplificazione degli argomenti di studio attraverso l’uso di schemi, mappe concettuali e domande gerarchizzate, hanno permesso di raggiungere i risultati anche se minimi.
Il processo di apprendimento è stato favorito attraverso l’uso di immagini, del power point e della lavagna interattiva multimediale (L.I.M).
Si è promossa anche la capacità di autovalutazione perché considerata uno degli esempi più significativi di processo metacognitivo di controllo sull’apprendimento.
Particolare rilievo ha ricoperto l’intervento per aumentare l’attenzione selettiva per fare in modo che l’alunna selezioni gli stimoli per concentrarsi sull’attività che deve svolgere. Si sono seguiti accorgimenti generali per diminuire i disturbi emozionali che interferiscono sui processi di apprendimento.

Gli interessati possono scaricare l’esempio di RELAZIONE FINALE da seguire come POSSIBILE TRACCIA.

Mentre se volete potete prendere come spunto questo esempio di verbale di approvazione della verifica finale.

About the Author

Insegnanti di Sostegno
Il portale degli insegnanti di sostegno

8 Comments on "Mettiamo a disposizione di tutti un esempio di relazione finale"

  1. SAREBBE BELLO SAPERE CLASSE E CHE DIAGNOSI HA IL BAMBINO

  2. Grazie!
    Davvero ben fatto.
    Mi è stato molto utile.

  3. sono una insegnante di sostegno al primo incarico, e sono alla prese con 2 relazioni finali….
    Vi ringrazio per l’esempio di relazione finale!

  4. michelina caterino | maggio 29, 2018 at 3:38 pm | Rispondi

    Salve sono una maestra di sostegno infanzia. POSSIBILMENTE UN esempio di relazione finale su un bambino dell’infanzia.

  5. scusate ma la relazione finale presenta degli errori ortografici e di lessico

  6. Mi servirebbe una relazione finale x un bambino con ritardo del linguaggio

  7. Mi servirebbe una relazione finale x un bambino autistico scuola dell’infanzia. Grazie

Leave a comment

Your email address will not be published.


*