Relazione Finale: Ambito psicologico Affettivo – relazionale

immagine della diagnosi DSA

Cosa occorre scrivere nella relazione finale quando si deve evidenziare il miglioramento dell’autostima?

Proseguiamo il nostro speciale sulla relazione finale che il docente di sostegno deve scrivere a fare firmare a fine anno scolastico. Come esempio abbiamo preso un’ipotetica allieva che frequenta la prima classe di un istituto di istruzione superiore. Proviamo a descrivere i comportamenti disadattivi.

L’allieva con gli adulti si è dimostrata collaborativa e disponibile anche se in modo discontinuo, in particolare nel secondo quadrimestre ha manifestato una certa insofferenza all’aumentare del lavoro scolastico. Reagisce meglio ai divieti o ai rimproveri. Ha molta fiducia nelle proprie capacità, in alcuni casi si scoraggia e dimostra segni di insofferenza. Ha bisogno di essere incoraggiata e spronata. Nel secondo quadrimestre è molto aumentata la relazione socio-effettiva. L’alunna esercita un buon controllo sulle emozioni, sembra che riesca bene a controllare soprattutto l’ansia e la collera. Con le compagne con le quali ha instaurato rapporti più significativi all’interno della classe mostra di possedere una buona “consapevolezza sociale” e cioè una buona capacità di comprendere empaticamente l’altro. Non presenta difficoltà nella motricità globale e fine. L’alunna non riesce ad essere realistica sui risultati da ottenere e sulle proprie possibilità.

About the Author

Insegnanti di Sostegno
Il portale degli insegnanti di sostegno

Be the first to comment on "Relazione Finale: Ambito psicologico Affettivo – relazionale"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*